BOCCONI di TONNO aka Polpette alla Sara Tommasi

Tratto dal libro Harmony  “Casalinghe disperate punk contro il tedio estivo” :

Solitaria e mesta contemplava il panorama dal suo terrazzo.Tutto oramai le sembrava già fatto e già visto.
Passati erano i tempi in cui era solita divertirsi con le amiche,quei bukkake party oramai erano solo l’eco di una gioventù sregolata.
Eppure dentro di lei,in una parte remota del suo io, sopita ristagnava la segreta voglia di evadere.
I suoi momenti di libertà creativa oramai erano legati a quei fornelli di casa,dove,amazzone vogliosa,combatteva contro il tedio di una monotona routine.Viveva per quei momenti intensi in cui la palpazione concupiscente degli ortaggi le regalava brividi forti.”

Image

Amica,è arrivata l’ondata di caldo in concomitanza con le tue vacanze,sempre la solita fortunata eh?
T’annoi? Te manca la voglia di uscire perchè ti sudano pure le ginocchia?
Senti quella voglia particolare che ti pizzica la gola?
Linda Lovelace era la tua amica immaginaria da piccola?
A volte determinati appetiti vanno saziati,basta fare le puritane e stare perennemente a dieta.
Ogni tanto uno strappo alla regola andrebbe fatto (uno strap-on anche).
Dai spazio al masochismo strettamente legato alla scelta di cucinare con questo caldo, recati in cucina, e dacci dentro come Forza Chiara!

BOCCONI DI MARE
aka POLPETTE DI TONNO ALLA SARA TOMMASI

INGREDIENTI:
–  1 pasticca di LSD
–  250 gr di tonno sott’olio sgocciolato
–  200 gr di zucchine (prendetene 4 ,con 3 ci cucinate ed con 1 vi stimolate)
–  1 scalogno
–  farina di grano duro q.b
–  10 gr di capperi salati (abbandonate per sempre quella monnezza dei capperi sottaceto please)
–  4 filetti di acciughe sott’olio
–  1 cucchiaino di bottarga
–  1 uovo di media grandezza
–  prezzemolo tritato finissimo
–  la scorza di 1 limone
–  erba cipollina
–  pangrattato q.b
–  sale q.b

NB= questa ricetta di solito si fà con il pancarrè al posto delle zucchine, uno di noi però è celiaco (du palle) quindi ci inventiamo sempre nuovi metodi per sostituire il pane. (Ovviamente usate il pangrattato per celiaci qualora aveste anche voi un commensale anti-glutine)

PREPARAZIONE:

-Prendete le zucchine con fare voglioso e tagliatele a rondelle dello spessore di mezzo centimetro.Mettetele a cuocere in una padella dove avete fatto leggermente soffriggere 1 scalogno e le acciughe sott’olio (le acciughe devono praticamente ridursi in una sorta di purea…si ho detto purea…oha oha oha). Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e aspettate che le verdure siano morbidissime (da turgido a morbido,un processo che ben conosciamo)

-Una volta che le zucchine saranno cotte e abbastanza asciutte mettetele in una ciotola. Aggiungete i 250gr di tonno, i capperi, il cucchiaino di bottarga ,un pizzico di sale,il prezzemolo tritato finissimo e l’uovo di media grandezza (una gangbang di sapori). Amalgamate il tutto a mani nude, impastate con grazia e delizia e sentite il petto palpitare di cotanta sensazione tattile umidiccia. Se l’impasto non dovesse essere totalmente composto aggiungete farina fino a quando non diventerà compatto ed omogeneo (in questo caso non deve esser troppo duro,si ho detto duro,vi piace la parola duro oggi vero?)

-Prendete delle piccole porzioni dall’impasto e formate delle polpette di circa 40gr ciascuna, passatele ordunque nel pangrattato e qui,si, qui siam giunti ad una scelta importante.Come per ogni pornostar alla quale si pone l’amletico dubbio dell’orifizio da farcire così voi vi troverete davanti alla scelta difficile di FRIGGERE o CUOCERE AL FORNO. Qualora viziose scegliate FRIGGERE fate dorare le polpette ambo i lati nell’olio di semi ben caldo fino a quando non saranno dorate. Se invece remissive geishe avete scelto CUOCERE IN FORNO ) infornatele per circa 30 minuti in forno già caldo a 150°, girandole a metà cottura.

-Una volta pronte,dure e compatte servitele su  un piatto spolverandole di bottarga,scorza di limone ed erba cipollina tagliata finissima.Per arricchire il tutto triturate una pasticca di LSD e usatela come guarnizione,in caso la ricetta non fosse andata a buon fine potete sempre ritrattare e dire che siete state drogate.

Ora siete pronte per far godere i vostri commensali.
Siete delle porche e vi piacciono ammettetelo.
Mangiatele tutte fino infondo e senza vergogna.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...